Autorizzazione paesaggistica

COS'È

Essendo il territorio del Comune di Radda in Chianti di una notevole bellezza paesaggistica, parte del territorio comunale è sottoposta a vincolo paesaggistico ex art. 136 del D.Lgs 42/2004, essendo stata dichiarata d'interesse pubblico con D.M. del 23/05/1972, oltre ad una piccola porzione di territorio comunale dichiarata d'interesse pubblico con D.M. 01/02/1971, inoltre è ampio il territorio boscato e vi è la presenza di alcuni corsi d’acqua sottoposti a vincolo paesaggistico ex art. 142 del D.Lgs 42/2004 (ex-Galasso). In tutte le zone suddette gli interventi edilizi rilevanti ai fini paesaggistici sono sottoposti ad Autorizzazione Paesaggistica. E’ possibile verificare se la zona d’intervento sia soggetta a vincoli paesaggistici tramite le tavole Vi02 del Piano Strutturale o tramite il sito GEOscopio, che riporta la cartografia del Piano Paesaggistico della Regione Toscana.

DOVE RIVOLGERSI

Ufficio Tecnico - Urbanistica

QUANDO

In orario di apertura al pubblico

COSA OCCORRE (Allegati)

  • Domanda su modulistica del Comune di Radda in Chianti, disponibile nella pagina modulistica
  • Relazione paesaggistica ex  D.P.C.M. 12/12/2005
  • Progetto dell’opera: piante, sezione, prospetti in scala appropriata
  • Documentazione fotografica
  • Ricevuta del versamento di € 78,00 sul C.C.P. n° 12267530 intestato a Comune di Radda in Chianti - Servizio di Tesoreria, a titolo di diritti di istruttoria (Delibera G.C. n° 32 del 28.02.2009)
  • Ogni altro allegato previsto dalle normative vigenti

COME

  1. Il proprietario o titolare del diritto consegna la domanda e gli allegati all’Ufficio Protocollo (o la trasmette telematicamente al SUAP)
  2. Il protocollo (o il SUAP) trasmette la pratica al Servizio Urbanistica, che la sottopone al parere della Commissione  Comunale per il Paesaggio, in caso di parere favorevole l’istanza viene trasmessa alla Soprintendenza B.A.P. si Siena e Grosseto che ha 60 giorni (25 nel caso di procedura semplificata) per esprimere il suo parere, al termine dei quali, in caso di silenzio della Soprintendenza, il Comune emette comunque l’autorizzazione

SPESE

Marca da bollo (14,62 €) e diritti di segreteria  di 78,00 €.

TEMPI

60 giorni dal ricevimento della domanda, più 60 giorni della Soprintendenza

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTOAMMINISTRATIVO

Giacomo Resti

NOTE

  • E’ di recente approvazione il D.P.R. 139/2010, che prevede procedure e documentazioni semplificate per opere di lieve entità, che sono le opere previste nell'allegato al DPR stesso
  • Nel caso di presentazione telematica dell'stanza di autorizzazione paesaggistica la Soprintendenza B.A.P. delle provincie di Siena e Grosseto non è in grado di gestire le pratiche in maniera telematica e quindi, per un periodo transitorio, è richiesto anche l'invio di una copia cartacea con allegata dichiarazione a firma del progettista che dichiari che la copia cartacea è conforme a quella telematica.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

D.Lgs 42/2004

D.P.R. 139/2010

L.R. 1/2005

Focus: 
0